Il bicchiere e la sua cura

Una regola fondamentale da osservare per degustare al meglio una birra, è la scelta del bicchiere e l’accurata pulizia. Infatti, tracce di grasso, detergenti e brillantanti, incidono negativamente sulla corretta formazione della schiuma e alterano gusto e aromi del prodotto.

Per la pulizia dei bicchieri Malastrana si consiglia di risciacquare con acqua fredda, lavare intensamente con le spazzole dello Spulboy e detergente specifico, strofinare accuratamente bordi e fondi dei bicchieri con una spugna dedicata, infine, sciacquare con abbondante acqua fredda. E’ raccomandabile riporre i bicchieri puliti capovolti su di uno sgocciolatoio, al fine di permettere la corretta aereazione e scongiurare la formazione di cattivi odori e polveri all’interno.

null

Un bicchiere pulito è la base indispensabile per una spillatura perfetta, prima della quale si suggerisce l’utilizzo di un bagna bicchieri, accorgimento utile ad impedire lo shock termico e allo stesso tempo facilitare lo scorrimento della birra sulle pareti del bicchiere, permettendo alla schiuma di restare compatta più a lungo. Il bicchiere pulito, il primo passo verso #lagiustaspillatura.

Dietro la colonna Malastrana si nasconde una storia,
il riassunto é la colonna stessa

Le nuove colonne spina Malastrana, strizzano l’occhio al design ma sono soprattutto elementi performanti e funzionali. Il loro sapiente utilizzo restituisce al prodotto le caratteristiche originarie; adattare la spillatura alla tipologia birraria è un’accortezza fondamentale per servire al meglio una birra ed altresí, la scelta dei gas di spinta perfeziona il risultato finale.

La tecnica ampiamente diffusa in Repubblica Ceca, dona alla birra Malastrana una schiuma cremosa e compatta, dettando una carbonatazione di tipo medio. Una miscela di azoto ed anidride carbonica in proporzione 70, 30 è l’opzione di spinta.

Di seguito i passi da seguire per una spillatura alla Ceca:

Munirsi di bicchiere, pulito, umido e temperato;
Posizionare il bicchiere sotto al rubinetto, inclinandolo di 45 gradi e facendovi entrare il beccuccio del rubinetto stesso;

Aprire la leva di 20 gradi, creando in tal modo una base di sola schiuma per circa un terzo del bicchiere;
Aprire completamente la leva tenendo il beccuccio immerso nella schiuma, fintanto che quest’ultima tocchi il bordo del bicchiere in posizione inclinata;

Raddrizzare il bicchiere e chiudere il rubinetto prima che la schiuma raggiunga il bordo.
I residui di schiuma rimasti sul beccuccio del rubinetto, non devono mai sgocciolare nel bicchiere appena spillato, pertanto, é buona norma non appoggiare il bicchiere sotto al rubinetto.

Un altro accorgimento indispensabile é la corretta pulizia della colonna e dell’impianto spina. Quotidianamente, al termine del servizio, si consiglia il lavaggio dei rubinetti, delle vaschette raccogli goccia e delle linee che conducono dai fusti alla colonna. Sapienti mani sono il grande alleato per questa scelta di qualitá.